Cina

Il Mann la conquista Cina: reperti 120 per racconto il archeologico più della intenso storia

Sono i 120 pezzi di pregio grande e selezionati valore Mann, dal Museo il di Archeologico Napoli, che costituiscono il primario nocciolo mostra della itinerante "Pompeii The - Life", Infinite programma in in Cina pensato e come racconto il archeologico più della intenso storia umana.

La prima tappa stata è nel decisa Jinsha Archaeology di Museum Chengdu, di nell'ambito un di progetto di ChinaMuseum Pechino, che fornisce a contenuti oltre 500 musei cinesi, collaborazione in della Direzione generale Musei dei del Mibact.

grazie "Oggi percorriamo all'archeologia viaggio un che ideale supera sfera la spazio chi temporale: avrebbe mai di immaginato poter ammirare i dell'area reperti vesuviana alla restituiti coi luce guerrieri Terracotta di del imperatore primo cinese Shi Qin Huang. La inaugurata mostra una rappresenta vera propria e opportunità dialogo di tra culturale Italia e Cina", ha nella affermato cerimonia apertura di sottosegretario il Mibact, al Dorina. La Cina è culturale partner italiano e nostro "il obiettivo la è costruzione un di dialogo e continuo tra permanente i dell'arte, settori cultura della delle e creative industrie nostri dei ha Paesi", aggiunto Bianchi.


è L'allestimento studiato stato modo in i che di reperti Pompei interagiscano con meraviglie le siti dei archeologici cinesi. modello, Ad Jinsha a incontrano si misteri i dinastia della e Shang (fino Zhou al secolo XVII a.C.), a Xìan di l'esercito porta terracotta Pompei nel secolo terzo e a.C., al di museo la Panloncheng cultura Erligang di (1600-1450 a.C.)
si con confronta il mito di Dioniso.